La prevenzione nei tumori testa-collo

Per combattere i tumori esistono due strategie principali: la prevenzione primaria, che ha lo scopo di prevenirne la comparsa, adottando uno stile di vita sano, oppure la prevenzione secondaria, che promuove la diagnosi precoce nei soggetti a rischio prima ancora che si manifestino i sintomi, attraverso test di screening oppure l’adesione a campagne di sensibilizzazione. Molto importante è che, quando compaiono i sintomi, i pazienti sappiano riconoscere quelli che possono essere preoccupanti e possano accedere alla visita medica nel più breve tempo possibile.

La Società Europea Testa-Collo (European Head and Neck Society, EHNS) ha promosso la campagna Make Sense per i tumori testa-collo, con lo scopo di informare e favorire la prevenzione delle neoplasie che interessano le vie aero-digestive superiori e il collo. Questi tumori coinvolgono per lo più la bocca e la gola, ma possono originare anche dal naso e dai seni paranasali, e dalle strutture del collo (ghiandole salivari, linfonodi…). Quando si riesce a diagnosticare la malattia a uno stadio iniziale, più dell’80% dei pazienti sopravvive oltre 5 anni dalla diagnosi. Per questo è importante riconoscere i sintomi e recarsi dal proprio medico o dallo specialista quando questi perdurano oltre un certo periodo. Quando compaiono lesioni alla bocca, sotto forma di macchie bianche o rosse, o piccole ulcere, che non guariscono in poco tempo, oppure quando si hanno disturbi della deglutizione o della voce, con o senza dolore, o ancora la comparsa di tumefazioni nel collo o l’ostruzione persistente di una narice, con o senza sanguinamento, se uno di questi sintomi dura più di 3 settimane (regola 1 x 3), una visita medica può consentire di iniziare il più presto possibile il corretto percorso di diagnosi e cura con lo scopo di migliorare la prognosi. Nella maggior parte dei casi si può ottenere una prevenzione efficace con la consapevolezza che alcuni comportamenti possono ridurre il rischio di ammalarsi: una alimentazione sana, una attività fisica regolare, l’astensione da fumo e alcool possono giocare un ruolo fondamentale nella prevenzione. Ma se si tiene bene in mente la regola 1 x 3, è davvero possibile riconoscere in tempo la malattia e curarla; non bisogna essere timorosi di parlarne con il proprio medico o con uno specialista otorinolaringoiatra o chirurgo maxillo-facciale. Per questo motivo, e per sensibilizzare la popolazione su questi argomenti, la Struttura di Otorinolaringoiatria dell’Azienda Santa Croce di Cuneo, aderisce, insieme a oltre 120 altri Centri in Italia, alla campagna Make Sense, giunta alla sua decima edizione, con il motto “Hai la testa a posto?”. La Struttura mette a disposizione della popolazione i propri spazi di visita per una giornata di prevenzione, con visite specialistiche gratuite che si effettueranno mercoledì 21 settembre 2022 dalle ore 8.30 alle ore 15.30, con necessità di prenotazione telefonando al num. 0171642250 nella fascia oraria 14.00-16.00.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close